sagre feste mercatini eventi

la pagina contiene un numero considerevole di immagini e testi il suo caricamento può risultare lento e il consumo di dati per dispositivi mobili alto

ll nostro negozio on line

La linea fresh

distributori

per l'italia

prodotti Monoc

oscuranti termici

 

finestre di ricambio

 

 

i nostri favolosi prodotti

4 passi nella nostra città

camper cucina viaggi

 

 

per ripararvi dal freddo vi consigliamo i nostri fantastici oscuranti termici, pratici nel montaggio, economici, di ottima qualità, prodotto italiano galassiacampershop

documentati

vai a galassiacampershop

i nostri social

 

ll nostro negozio on line

La linea fresh

distributori

per l'italia

prodotti Monoc

oscuranti termici

 

finestre di ricambio

 

 

i nostri favolosi prodotti

4 passi nella nostra città

camper cucina viaggi

 

 

per ripararvi dal freddo vi consigliamo i nostri fantastici oscuranti termici, pratici nel montaggio, economici, di ottima qualità, prodotto italiano galassiacampershop

documentati

Un bizzarro carnevale da non perdere

 CARNEVALE DEI FANTAVEICOLI IMOLA DOMENICA 11 FEBBRAIO

Un po' di storia per capire come tutto è cominciato: La tradizione. Come in tantissime altre città italiane, anche Imola aveva una sua tradizione di Carnevale, incentrata in particolare sulla sfilata dei carri allegorici e sui veglioni. Al riguardo ci sono dei documenti nella Biblioteca Comunale che riportano alla seconda metà del '700. Nel corso del '900 però la tradizione si interruppe più volte e le ultime edizioni con la sfilata dei carri si svolsero dal 1982 al 1988, organizzate dall'Amministrazione comunale in collaborazione con i Consigli di Quartiere e i Centri Sociali del territorio.  L'idea. Nel 1996 l'Amministrazione comunale decise di riproporre durante le giornate di Carnevale un momento di festa nella piazza centrale della città e la popolazione rispose con entusiasmo. Da quel momento stabilì di provare a reinventare una tradizione locale di Carnevale, evitando però di centrarla sul carro allegorico, elemento italiano caratteristico della festa, ma troppo impegnativo senza una storia consolidata alle spalle. L'organizzazione fu affidata agli uffici Partecipazione, Cultura e Progetto Giovani, con il coinvolgimento fondamentale di scuole, associazioni, centri aggregativi, gruppi giovanili e imprese socio-culturali. Le peculiarità. Dal 1998 il carnevale ha assunto la sua connotazione attuale diventando il Carnevale dei Fantaveicoli. Imola nel '900 era denominata "la città dei matti" (per la presenza di due ospedali psichiatrici) e forse una certa dose di "pazzia" e di estrosità s'è trasmessa agli imolesi; Imola fa parte della Romagna e di romagnolo ha la passione dell'ingegnosità tecnica e dell'invenzione; Imola è famosa nel mondo per l'Autodromo, ma forte è l'amore per la bicicletta, compagna fedele di ogni giornata. Da questi elementi - uniti al radicato rispetto per l'ambiente - è nata l'idea del "Fantaveicolo". Un'altra peculiarità del Carnevale dei fantaveicoli è la possibilità per tutti di prendere parte come protagonisti alla sfilata (con un fantaveicolo o creando un gruppo mascherato) ed ottenere premi o riconoscimenti. Cos'è il Fantaveicolo. Si tratta di un veicolo che può mescolare fantasia, creatività, ingegnosità, colore, stravaganza, ironia. Può essere creato in modo originale ed unico, come pure essere realizzato assemblando biciclette, carriole o altri veicoli d'uso comune. Importante che sia caratterizzato anche in modo tematico, con un soggetto, un mascheramento ed un abbellimento a scelta. Guarda l'Albo d'Oro e partecipa con il tuo Fantaveicolo! Ecologico, prima di tutto. Altro elemento indispensabile: il movimento del veicolo non può avvenire con l'utilizzo di motori inquinanti. Quindi qualsiasi soluzione senza motori va bene (a spinta, a pedali, a traino, a vela, ad elica, etc) oppure con motori ad 'emissione zero' (ad energia elettrica, a pannelli solari, ad aria compressa, ecc). La Grande Sfilata e il Concorso. Il Fantaveicolo caratterizza la parte centrale della festa. Un apposito concorso coinvolge tutti i partecipanti che sfilano nella grande parata di Domenica. Ma la festa non si esaurisce qui: il concorso e la sfilata dei gruppi mascherati, il Carnevale dei Bambini e dei Ragazzi, i laboratori per i più piccoli, le mostre fotografiche arricchiscono il clima di festa e divertimento in tutta la città. Dall'edizione 2013 la partenza della sfilata è organizzata all'interno dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari (box, paddock, rettilineo della pista, ecc.)Nel corso degli anni  la manifestazione ha incrementato la sua popolarità superando sempre le 20.000 presenze,e inserendosi così di diritto tra i più originali e coinvolgenti carnevali italiani.

 

dal 9 all'11 febbraio 2018 Il Gruppo Campeggiatori dell’Imolese in collaborazione con ARC Emilia Romagna,Comune di Imola e Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari organizza, come ogni anno, un raduno a Imola in occasione della manifestazione CARNEVALE DEI FANTAVEICOLI in programma DOMENICA 11 FEBBRAIO. Il programma prevede:

Venerdì 9 febbraio: dalle ore 16 accoglienza e sosta camper nel parcheggio recintato dietro le tribune dell'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari in via Malsicura (coordinate GPS 44° 20' 38' N 11° 42' 49' E). All’arrivo borsa di benvenuto e serata con vin brulè e ciambella. Convenzione con ristoranti e sconti nei musei.

 Sabato 10 febbraio: seguito arrivi e formazione gruppi per visite guidate alla città. Cena libera. Serata in programmazione, buffet con dolci di Carnevale

Domenica 11 febbraio: in mattinata giro completo in camper sulla pista dell’Autodromo dedicato a Enzo e Dino Ferrari. Il giro dell’Autodromo può essere annullato per condizioni climatiche avverse o altri eventi indipendenti dalla volontà degli organizzatori del raduno. Nel pomeriggio, alle ore 14.30, inizio della grande sfilata dei Fantaveicoli con partenza dai box dell’Autodromo.Condizioni particolari per i possessori di Camping Card International. Il giro dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari in camper è un avvenimento che non si può raccontare ma vivere come hanno fatto nella scorsa edizione più di cento equipaggi. Per il programma dettagliato del Carnevale e la partecipazione attiva alla sfilata e ai concorsi abbinati consultare il regolamento sul sito: www.carnevalefantaveicoli.it. Per info: Luigi 3493845040 - mail: luigilanza@alice.it Modulo iscrizioni e condizioni online www.campeggiatorimolesi.it

per chi vuole assistere al carnevale autonomamente segnaliamo l'area attrezzata gratuita di sosta Riverside, in via Pirandello, nei pressi dell'autodromo a due passi dal centro, per informazioni sulla visita di Imola e dintorni consultate la nostra guida alla pagina territorio

pensiamo sia superfluo ma... per raggiungere Imola Autostrada A14 uscita Imola, antica Strada Statale Via Emilia

Un classico dei carnevali

Il Cento Carnevale d'Europa sfila nel suggestivo centro storico della Città di Cento, dove le splendide creature di cartapesta fanno il loro spettacolo di maschere e gruppi in costume in una cornice davvero unica, quella di piazza Guercino. Ogni domenica di carnevale (28 Gennaio, 4-11-18 e 25 Febbraio) dalle ore 14 alle ore 18.30 C.so Guercino e la sua piazza sarà infatti un tripudio di maschere, colori,animazione, musica e balli per festeggiare al meglio la "festa più pazza dell'anno". L'ultima domenica di carnevale in calendaro ci sarà il Gran Finale con la proclamazione e premiazione del carro vincitore, il tradizionale testamento e nel piazzale della Rocca il suggestivo rogo di Tasi, maschera tradizionale centese per finire con il coinvolgente spettacolo piromusicale che chiude in bellezza l'evento carnevalesco. Oltre alla travolgente sfilata in corso Guercino, il pubblico potrà  assistere allo spettacolo sul palco centrale di piazza Guercino, con scatenati gruppi musicali, testimonial famosi ma soprattutto il caloroso e colorato gruppo di ballerine e percussionisti brasiliani, a suggellare lo storico gemellaggio con il famoso Carnevale di Rio de Janeiro. Oltre allo spettacolo carnevalesco in sfilata e sul palco di piazza Guercino, il Cento Carnevale d'Europa si arricchisce anche di eventi collaterali che offrono al turista tante allettanti proposte turistico - culturali e non solo. Da eventi sportivi, a iniziative enogastronomiche, dall'arte al ballo, da incontri didattici ad aperitivi culturali, saranno davvero tante le proposte che il turista potrà scegliere per trascorrere nel migliore dei modi il weekend di festa ed avere un assaggio di quello che questa "terra godereccia" può offrire anche durante l'anno.

  

Per l'edizione 2018 i carri di prima categoria in sfilata saranno, secondo l'ordine di classifica dell'edizione del 2017: i campioni in carica "I ragazzi del Guercino", continuando con " I Toponi", “I Fantasti100", " Il Risveglio" e per finire con i " Mazalora”.

 per informazioni e programma http://www.carnevalecento.com

PER LA SOSTA DI CAMPER/ROULOTTE VENGONO RISERVATI, GRATUITAMENTE, IL PIAZZALE 7 FRATELLI GOVONI: coordinate gps 44.728656,11.296352
(IL PIAZZALE E' DOTATO DELL'ATTACCO ACQUA, DELLO SCARICO DELLE ACQUE, MA NA NON DELL'ATTACCO ELETTRICO), VIA MALPIGHI (coordinate gps 44.731129, 11.295515)

per raggiungere Cento: Autostrada A1 uscita Bologna Borgo Panigale, direzione San Giovanni in Persiceto, San Matteo della Decima- Cento, Autostrada A13 uscita Bologna Interporto, complanare direzione San Giovanni in Persiceto, San Matteo della Decima-Cento. Da Bologna uscita tangenziale Castelmaggiore direzione Castelmaggiore, proseguire sulla  SP.4 poco prima di san Giorgio di Piano prendere per Argelato, Pieve di Cento-Cento

da non perdere...

Come molti sanno il Carnevale è una festa antichissima, la cui nascita viene fatta risalire ai Saturnali latini. Il nome deriva molto probabilmente dal latino carnem levare cioè dalla prescrizione ecclesiastica dell’astensione dal consumo della carne. Il primo documento noto nel quale vengono descritti festeggiamenti tipici del Carnevale nella città risale al 1347 ed è conservato nella Sezione dell’Archivio di Stato di Fano, Archivio Storico Comunale, Depositaria vol. 4.

Da quell’epoca il Carnevale di Fano è andato gradualmente caratterizzandosi in modo specifico, tanto che nel 1871 si decise di creare un comitato incaricato dell’organizzazione dell’evento che ancora oggi dopo secoli coinvolge e appassiona migliaia di persone.

 

Dal 1347… di Alberto Berardi

Non sono molte le città che hanno nel loro Statuto, solennemente affermato nel 1450 dai Malatesta, che è necessario festeggiare il Carnevale. Fano ha questo privilegio. Ma esiste un altro documento del 1347, conservato nell’Archivio storico comunale, che permette di dire agli abitanti che il Carnevale di Fano è il più antico d’Italia. Un antico storico fanese, Vincenzo Nolfi, ricorda tra i divertimenti carnevaleschi la corrida con il porco, le corse ai palii, i tiri al bersaglio e il singolarissimo “gioco delle trippe”. Venendo a tempi più vicini, in una canzonetta a stampa del 1765 si parla oltre che di festini, scherzi e maschere, del “getto” che è una delle caratteristiche del Carnevale fanese, “dei confetti sparsi la via biancheggia”. Avviciniamoci ai giorni nostri, ricordando che un manifesto del 1872 informa la cittadinanza della costituzione della Società della Fortuna, antenata dell’odierno Ente Carnevalesca, e del programma dei “divertimenti carnevaleschi” dello stesso anno. Fano ha dunque, oltre che un Carnevale la cui genesi si perde nei secoli, un’organizzazione per i festeggiamenti che ha superato il secolo di vita. Una storia ed una tradizione che poche altre città in Italia e nel mondo possono vantare. Oggi il Carnevale di Fano è la più importante festa popolare delle Marche ed una delle prime in Italia con una partecipazione di oltre 100.000 persone. L’edizione invernale, anche se non tutti gli spettatori ne sono consapevoli, non è che la rivisitazione in chiave moderna dell’antico ed eterno rito del “capro espiatorio”. Il “Pupo” simboleggia l’animale sacro sul quale la comunità scaricava e forse scarica ancor oggi le colpe commesse nei giorni di licenza erotica del Carnevale. Rito che non poteva non concludersi con il rogo che divorando con le fiamme il “Pupo” purifica tutti e conclude il Carnevale. Ai corsi mascherati i grandi carri allegorici che sfilano insieme alle mascherate a piedi, bande musicali e gruppi folkloristici, interagiscono con gli spettatori sia per lo spettacolo di movimenti, coreografie e musica, sia per il “getto” di quintali e quintali di dolciumi sul pubblico che attende in grande animazione ed a mani levate quella pioggia che ha fatto definire il Carnevale di Fano il Carnevale più dolce del mondo. I carri sono veri e propri palcoscenici mobili in cui accade di tutto e che al tramonto si illuminano di mille colori grazie all’uso sapiente di luci dando luogo a visioni di grande suggestione nel classico giro della “luminaria”. La sfilata è chiusa tradizionalmente dalla “Musica Arabita”, musica arrabbiata, un singolare complesso musicale nato nel 1923 e molto imitato in Italia e all’estero. Come ha scritto Fabio Tombari, la “Musica Arabita” è una “festosa diavoleria”, un esempio vivente della genialità ed umorismo degli artigiani fanesi, quelli stessi che da sempre con sacrifici durissimi allestiscono con l’aiuto di veri artisti i grandi carri allegorici. Di essa si sono interessati scrittori e artisti: Curzio Malaparte scrisse che mai aveva udito una musica siffatta; Guido Piovene, nel suo “Viaggio in Italia”, parlò addirittura di “jazz italiano”. Certo è che basta vedere una volta i suoi strumenti ed ascoltare una volta le sue esibizioni per comprendere l’orgoglio popolare della sua origine, quello stesso orgoglio che si respira nei capannoni dove nel lungo inverno si allestiscono i carri, quello stesso orgoglio che è facile cogliere sul volto dei fanesi quando la prima domenica di Carnevale questi mostri dell’allegria vedono la luce. L’orgoglio legittimo di chi sa di far parte di una tradizione antica e di una élite ristrettissima, quella di coloro che hanno mantenuto in

Area camper:I raduni dei camper si svolgeranno durante i 3 weekend di sfilate (28 gennaio-4-11 febbraio 2018).

La città di Fano metterà a disposizione di tutti i camperisti che vorranno farci visita durante il carnevale due aree di sosta: AREA SOSTA – KENNEDY  Parcheggio camper – area pubblica – viale Kennedy, Il centro storico è raggiungibile con una passeggiata di pochi minuti, invece i primi negozi di alimentari ed altro si trovano poco meno di 300 metri. Il punto sosta di Fano è in un ampio piazzale pubblico asfaltato, pulito, in ordine e molto tranquillo e lontano da rumori, il parcheggio è illuminato da lampioni pubblici ed è parzialmente ombreggiato, Possiede un camper service molto semplice a pozzetto ed una fontanella dell’acqua per i rifornimenti idrici. Il punto sosta è aperto tutto l’anno, gratuito e non sono segnalati i limiti di permanenza.

Parcheggio camper – via dello scalo presso parcheggio Sport Park – zona mare Il centro storico è raggiungibile con una passeggiata di pochi minuti, invece i primi negozi di alimentari ed altro si trovano nelle immediate vicinanze.

Per informazioni contattare: Camping Club Fano: Cell. 335.5319663 (Paolo Diotallevi – Presidente) Mail: campingclubfano@hotmail.it

Un carnevale molto particolare “Carnevale sull’Acqua” - Comacchio (FE)

 La “Piccola Venezia”, come viene chiamato questo comune del ferrarese, si prepara anche quest’anno a vivere uno degli appuntamenti più suggestivi dell’anno, la sfilata sui canali del Delta del Po delle imbarcazioni carnevalesche, in calendario domenica 4 e domenica 11 febbraio. Tra temi a sorpresa e dolci distribuiti a fine serata, passando per le specialità a base di anguilla, i due giorni saranno caratterizzati dalla sfilata dei undici carri-barche  che attraverseranno le vie d’acqua del centro per giungere in Piazza XX Settembre. Un evento arricchito, inoltre, dal corteo in maschera dei piccoli della città, in partenza dalle ore 10.30 dai Trepponti, il ponte più rappresentativo della  città

Animazione, musica, allegria, giochi. Parco giochi, strutture gonfiabili e mercatino.  Distribuzione di crostoli, caramelle, dolciumi e bevande calde. Per tutti i bambini gadget,coriandoli e stelle filanti. Nelle vie del centro storico location a tema, presidi carnevaleschi, musica e spettacoli di danza a cura delle scuole di ballo di Comacchio In caso di maltempo la manifestazione si terrà domenica 18 febbraio.

Parcheggi camper: via Istria, Via Fattibello, solo sosta nessun servizio, in alternativa area sosta a pagamento Cavallari a 1 km dal centro, via villaggio S.Carlo n°9 il sito indica chiusura fino al 15 febbraio quindi meglio informarsi 338 540 8905

per raggiungere Comacchio:  strada statale Adriatica da Ravenna-Venezia,  da Ferrara superstrada Ferrara-Comacchio dall'uscita A13 Ferrara sud

Gran Carnevale Storico di Busseto - (PR)

137° Edizione 28-4 -11 - 18 febbraio 2018

nel paese di Giuseppe Verdi....

Riconosciuto fra le feste più rinomate del parmense, il Gran Carnevale della Risata e della Musica di Busseto entra nel vivo con la 137° Edizione e per quattro domeniche 28 gennaio e 4 - 11 - 18 febbraio 2018 ricoprirà di colori e allegria grandi e piccini per un divertimento unico nel suo genere.

I temi dei grandi carri allegorici, gelosamente custoditi fino alla prima sfilata, portano la firma dei volontari dell' associazione "Amici della Cartapesta" di Busseto, che di anno in anno, durante le ore serali ed in piena notte, sabato e domenica compresi, danno vita alla loro fantasia lavorando ognuno con le propie capacita artistiche. Carta di giornale riciclata, colla (di farina), chiodi, legno, tonnellate di ferro, una vecchia saldatrice....ecco cosi nascono le maschere in cartapesta.

Le sfilate si svolgono il pomeriggio dalle ore 14.00 fino a tarda sera, mentre gia dal mattino intrattenimenti vari in Piazza G. Verdi con mercatini a tema, gonfiabili e truccabimbi gratuiti per i piu piccini e luna park per i piu grandicelli. Il Gran Carnevale di Busseto è organizzato dall' Associazione "Amici della Cartapesta" di Busseto in collaborazione con Pro Loco Busseto, Comune di Busseto e Provincia di Parma.

in occasione del carnevale, IN CAMPER CON GUSTO organizza un raduno camper il 2/3/4 febbraio

Info: Angela 333/2902442  Monica 349/1087359 programma PDF: programma Carnevale

per sostare a Bussetto:  parcheggio comunale Via Renzo Martini

per raggiungere Busseto autostrada A1 uscita Fidenza da Bologna Fiorenzuala D'Arda da Milano

per ripararvi dal freddo  vi consigliamo i nostri fantastici oscuranti termici,

 pratici nel montaggio, economici, di ottima qualità, prodotto italiano

   

documentati sul nostro e-shop

| soste camper | assistenza | utilità | convenzioni | raduni | fiere-eventi | camper club | associazioni | territorio |

| contatti | a tavola | fai da te | scadenze | diari di viaggi | sicurezza | sagre eventi | e-shop | siti amici |meteo |

 

www.galassiacamper.com  www.galassiacamper.it  www.galassiacamper.eu  www.galassiacampershop.com

 

2010

 

solo uso di informazione e assistenza, testi e immagini di Galassiacamper sono proprietà intellettuale soggetta alle leggi sul diritto d'autore, è vietata la loro riproduzione anche parziale senza autorizzazione

versione 01/16 Galassiacamper

questo sito utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie cliccando qui Navigando su questo sito inoltre vengono scritti e/o letti sul tuo browser anche cookies gestiti da terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

 

 

sito ottimizzato per una risoluzione di 1366x768. i contenuti flash non sono visualizzabili su smartphone e tablet, nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e menzionati per il